Boom di presenze al 4° Peperoncino Day

Boom di presenze al 4° Peperoncino Day

Oltre 14.000 visitatori, due giorni di evento con scenario mozzafiato, tantissimi appuntamenti culturali e di intrattenimento, un solo protagonista: il peperoncino!


Dopo lo straordinario successo della scorsa edizione che aveva fatto registrare quasi 9.000 ingressi, sabato 22 e domenica 23 agosto il Peperoncino Day è tornato nello splendido parco di Villa Borbone (Viareggio, Lucca) per il 4° anno consecutivo segnando un nuovo record di visitatori. In 14.086 sono arrivati da tutta Italia, una delegazione addirittura dalla Germania, per ammirare l’esposizione della collezione Massimo Biagi con centinaia varietà di peperoncino provenienti da tutto il mondo e partecipare ai tanti appuntamenti in programma: degustazioni, esibizioni di danza, concerti rock, esposizioni, dimostrazioni di arte floreale, agriludoteca per i più piccoli, la gara per mangiatori di Peperoncini vinta dal livornese Adolfo Mori, ma anche e soprattutto momenti di approfondimento culturale per conoscere da vicino il Peperoncino e le sue infinite proprietà.

Tantissimi visitatori ma anche tanti ospiti illustri: Aurelio Pesci, Assessore alla Rigenerazione Urbana del Territorio del Comune di Viareggio, Marco Remaschi, Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Rolando Manfredini, Capo Area Sicurezza Alimentare e Produttiva di Coldiretti e membro del Comitato Nazionale sulla sicurezza alimentare del Ministero della Salute, la Dott.ssa Adriana Albini Direttore di Struttura Complessa presso il Laboratorio di Ricerca Traslazionale dell’Arcispedale Santa Maria Nuova, Massimo Biagi, noto collezionista e maggiore esperto di peperoncini a livello europeo, il Dott. Marco Pardini, medico naturopata specializzato in iridologia, etnobotanica e meditazione, e Fabrizio Diolaiuti, giornalista e autori di libri.

“Il format è quello giusto - ha commentato Adolfo Giannecchini, ideatore della manifestazione - e la presenza sempre maggiore di pubblico ne è la conferma. Il messaggio che vogliamo trasmettere è l’importanza della tracciabilità del prodotto, partendo dalla pianta fino alla filiera Mr Pic, l’unica Italiana dedicata interamente al peperoncino, facendo emergere le varietà più prelibate e sposandole con altri grandi prodotti del territorio italiano. Il punto di forza del Peperoncino Day? Il pubblico si sente coinvolto dal fascino dell’insieme, delle varie attività, ed è conquistato dai sapori e dalle degustazioni di menù piccanti e meno piccanti.”

Soddisfazione anche per l’Azienda Carmazzi, organizzatrice dell’evento: “Le presenze ai convegni delle due serate (circa 180 persone) e il boom di visualizzazioni ottenuto dalla nostra pagina Facebook (più di 45.000 in una settimana) ci danno un'idea dell'interesse culturale che sta crescendo intorno a questa manifestazione e all'utilizzo del peperoncino, sia come pratica della buona alimentazione che come prevenzione di patologie molto serie”, ha commentato il titolare Marco Carmazzi, che ha anche voluto sottolineare il circuito virtuoso della collaborazione con aziende locali e non, a dimostrazione del fatto che “cooperando è possibile vincere grandi sfide”.

Si ringraziano il Comune di Viareggio, la Provincia di Lucca, l’Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli per il patrocinio e i numerosi partners che hanno collaborato all’evento: l’Accademia Italiana del Peperoncino, Coldiretti, Olimpia Gelati, Macelleria Marchetti, Panificio Tofanelli, Ristorante Lombardi, Pasticceria Patalani, Fusion & Dance Yoga Studio, Industria & Letteratura, La Bottega di Anna & Leo, Il Giardino di Manipura di Versilgreen, il Club del Negroni, il Camuciolo, l’Azienda Agricola Cà D'Alfieri, Burattini Ilandia 7 e i GreenHouse.


Per visualizzare la fotogallery cliccare QUI.

25/08/2015


Tutte le news